Cerca

Il retroscena dal Quirinale

Sergio Mattarella, se non ci sarà una intesa farà consultazioni lampo

25 Agosto 2019

1
Sergio Mattarella, se non ci sarà una intesa farà consultazioni lampo

La situazione dovrà essere chiara entro lunedì sera, il 26 agosto. Perché Sergio Mattarella non permetterà che il secondo giro di consultazioni, che terrà marteì e mercoledì, sia una inutile farsa. Le tre ipotesi, nuovo governo M5s-Pd, ritorno di un esecutivo giallo-verde, nuove elezioni, sono sempre sul tavolo e non c'è una opzione che in questo momento prevalga sulle altre. Per questo il Quirinale è fortemente preoccupato. Se questa schizofrenia perdura, rivela La Repubblica in un retroscena, allora il presidente farà consultazioni lampo, concentrate in un giorno o anche in mezza giornata.

Leggi anche: Crisi di governo e trattativa M5s-Pd, gli analisti finanziari scommettono sul voto anticipato

Aveva chiesto "decisioni chiare in tempi brevi". Nulla di tutto ciò. In caso di fallimento quindi si andrà a votare intorno ai primi di governo e rimarrebbe un mese per scongiurare l'esercizio provvisorio e mettere in piedi la legge di Stabilità.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rioravel

    25 Agosto 2019 - 23:11

    andra cosi stanotte tutto sara deciso tra salvini e dima,,,,,lui premier,,, matteo interno patuanelli trasoprti giustizia conte buonafede lavoro e sviluppo economico...tria alla economia,,,,,buongiorno presidente senato fico della camera garavaglia istruzione,,,tutti gli altri confermati o da sistemare alla bisogna dell accordo. programma scritto

    Report

    Rispondi

Venezia, ecco come sarà il Mose una volta completato: immagini sorprendenti

Salvini ironizza su Zingaretti: "Dopo la riproposta dello Ius soli si è preso i 'vaffa' pure dagli alleati"
Che tempo che fa, David Grossmann con Liliana Segre: "So cosa ha passato"
Maltempo, Alto Adige in ginocchio sotto la neve: valanghe come colate di lava, interi villaggi devastati

media