Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mario Draghi dà le pagelle ai premier italiani: i voti da Silvio Berlusconi a Matteo Renzi

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Si è congedato dalla Bce dopo otto anni e durante il suo mandato ha assistito all'avvicendamento di sette governi in Italia da Silvio Berlusconi al Conte bis. In Mario Draghi l'artefice: la vera storia dell'uomo che ha salvato l' euro (Rizzoli Editore), scritto dai giornalisti Jana Randow e Alessandro Speciale, l'ex presidente della Banca centrale europea dà le pagelle ai premier italiani. Come riporta il Giornale, Draghi non fa sconti a nessuno: "È assurdo pensare che i tassi sui titoli di Stato possano calare grazie a interventi esterni", dice all'apice della crisi del governo Berlusconi. Matteo Renzi, inizialmente, con quel piglio da rottamatore che porta al Jobs Act, piace e viene elogiato da Draghi che però resta molto deluso dal referendum costituzionale. Leggi anche: Salta la Goulard in Commissione, vendetta tedesca: schiaffo a Macron, terremoto in Europa Peggio fa secondo Super Mario il governo giallo-verde, subito accusato di "far danni" con quelle spinte populiste e l'avversione per l'euro di alcuni esponenti leghisti. Mentre l'iniziale scetticismo nei confronti di Giovanni Tria a ministro dell'Economia si riduce con la conoscenza fra i due.  

Dai blog