Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Mieli a Omnibus: "Voto in Umbria, se Pd e M5s perdono si apre una crisi epocale"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Una profezia, piuttosto definitiva, firmata Paolo Mieli: "Se la maggioranza giallorossa dovesse perdere in Umbria si aprirebbe una crisi epocale", "solo il Pd sostiene Giuseppe Conte". Ospite ad Omnibus, su La7, l'ex direttore del Corriere della Sera traccia una analisi sulla coalizione di centrosinistra: "Se il Partito democratico e il Movimento 5 stelle perderanno in Umbria sarebbe una crisi epocale, ansimano pur stando tutti insieme. Se si scoraggiano ricominciare sarebbe proibitivo e questo avrà degli effetti clamorosi sulla tenuta del governo che sta insieme con lo sputo. Nei 5 stelle c'è un marasma, sono instabili. Divisi tra chi vuole stare più vicino al Pd e chi più lontano. Il premier Conte è diventato il pilastro della storia di due secoli di sinistra, ormai lo appoggia solo il Pd in pieno, è diventato del Pd", conclude Paolo Mieli. Leggi anche: Meloni-Renzi mettono il turbo, sondaggione di Piazzapulita: un duello a sorpresa

Dai blog