Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quota 100, il renziano Marattin manda a fondo il governo in diretta: "Chiederemo di abolirla in Parlamento"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Assalto a Quota 100. I renziani non si rassegnano e preparano l'imboscata in Parlamento a Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, premier e leader di M5s che non senza qualche imbarazzo hanno blindato la riforma delle pensioni voluta giusto qualche mese fa dal loro ex alleato Matteo Salvini. Leggi anche: "Cosa basta per tenerlo a bada". Manovra, una voce: vendetta contro Renzi? Ma la bozza della manovra è stata approvata all'alba "salvo intese", e questo lascia aperta ogni ipotesi perché, come ricorda Teresa Bellanova, ministra dell'Agricoltura e capodelegazione di Italia Viva al governo, alla fine "i voti decisivi in Senato sono i nostri". E infatti Luigi Marattin, renziano di ferro, ospite di Agorà su Raitre avvisa: "In Parlamento chiederemo di abolire Quota 100 e destinare quei fondi alle famiglie italiane". Un affondo che rischia di mandare a picco i fragilissimi equilibri della maggioranza giallorossa. "Per noi punto è ridurre spese per pagare con la carta. L'abbassamento del contante non c'entra nulla con la lotta all'evasione. Per combattere l'evasione si investe su fisco telematico" @marattin Italia Viva #agorarai pic.twitter.com/XIPI5l4Qtq— Agorà (@agorarai) October 16, 2019

Dai blog