Cerca

russiagate

Giuseppe Conte, il sospetto dei Cinque Stelle: "È nervoso in vista dell'audizione al Copasir"

21 Ottobre 2019

1
Giuseppe Conte, il sospetto dei Cinque Stelle: "È nervoso in vista dell'audizione al Copasir"

Tra Luigi Di Maio e Giuseppe Conte persiste il braccio di ferro e la manovra sembra solo un pretesto. Sono in molti all'interno del Movimento 5 Stelle a pensare che il premier "non sia affatto riconoscente". D'altronde il bis al governo è stato fortemente voluto proprio dal capo politico grillino. "Nel 2018 abbracciava Luigi la notte delle elezioni, adesso gioca, mal consigliato, con i nostri gruppi parlamentari per dividerci" rivelano fonti pentastellate. A farne le spese il portavoce di Conte, Rocco Casalino, cancellato dalla chat interna dei ministri M5S dove Di Maio - rivela Il Messaggero - ha condiviso lo sfogo, trovando una sponda in Vincenzo Spadafora. 

Lo scontro ormai è insuperabile al punto che dai vertici del Movimento fanno notare una strana coincidenza: "Conte è nervoso in vista dell'audizione di mercoledì al Copasir, ha paura delle reazioni degli Usa sul Russia-gate e della relazione di Barr, il ministro della Giustizia di Trump". Tutte personalità le cui relazioni hanno aiutato il premier a essere nominato a Palazzo Chigi. Senza quelle, chissà dove andrà a finire. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gig50

    21 Ottobre 2019 - 15:16

    Il nervosismo è dettato dal fatto che è consapevole che presto tornerà a non contare nulla... nel caso fosse contato qualcosa.

    Report

    Rispondi

Coronavirus? Ecco i comportamenti da seguire: il video del ministero della Salute

Giuseppe Conte a Napoli, rovinosa caduta di una signora che cerca di salutarlo: il premier la soccorre
Coronavirus? #Milanononsiferma, il video di Beppe Sala diventa virale su Instagram
Attilio Fontana con la mascherina in diretta: coronavirus, il colpo finale al governo Conte?

media