Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Di Maio, corsa finita? M5s, la fronda dei ventiquattro che otterrà la sua testa

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Quattordici capigruppo M5S pronti a sfidare Luigi Di Maio. Capitanati dal pentastellato Francesco Silvestri, i membri delle commissioni hanno richiesto un confronto con il capo politico che crea più scontento all'interno del Movimento. "Luigi, basta toni alti, evita di mettere in pericolo il governo o ti sfiduciamo" vanno dicendo, mentre ottengono la data del confronto fissata per martedì prossimo. Il clima, come è già noto, non è dei migliori tanto che - secondo il Corriere - si parla già di dieci deputati in partenza verso porti, o meglio, partiti migliori. Leggi anche: Di Maio, il complotto del Pd: "Terra bruciata intorno a lui, così preparano il ribaltone" Uscita che il leader Cinque Stelle tenta invano di minimizzare: "Si tratta di una decina di ribelli che si spaventano se alzo la voce". Eppure quei quattordici capigruppo sembrano proprio non scherzare: questa settimana infatti hanno incontrato Pietro Dettori, braccio destro di niente di meno che Davide Casaleggio. Ma veniamo alle cose importanti. Ecco chi sono i "riottosi". Tra i più agguerriti ci sono sicuramente Ilaria Fontana, Elisa Siragusa, Paolo Lattanzio e Raffaele Trano. Tutte personalità in grado di far crollare in quattro e quattr'otto il grillino Di Maio.

Dai blog