Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini primo a parlare sull'Emilia: "Cavalcata eccezionale, partita per la prima volta in 70 anni"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Ci ho messo sangue e anima". Matteo Salvini apre così, poco dopo mezzanotte, la conferenza stampa da Bologna per le regionali. "L'unica cosa certa è la Calabria", spiega il leader della Lega ai giornalisti. In Emilia Romagna, stando alle prime proiezioni, il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini sarebbe avanti abbastanza nettamente rispetto alla candidata leghista Lucia Borgonzoni. "Una donna straordinaria - la elogia Salvini -, è stata una cavalcata eccezionale ed emozionante, dopo 70 anni c'è stata partita. Chiunque vincerà avrà meritato".  Leggi anche: Le prime proiezioni dall'Emilia, il "voto disgiunto" ha fregato la Borgonzoni? Un discorso "strategico", perché da statista lascia aperta la porta delle congratulazioni di rito eventuali a Bonaccini, seppellisce i veleni di una coda di campagna elettorale ad altissima tensione e soprattutto tenta di superare la delusione per la mancata spallata (in Emilia e al governo) rilanciando la sfida al centrosinistra. Se ci riuscirà, molto dipenderà anche dai rapporti tra il Pd rinfrancato e il Movimento 5 Stelle praticamente cancellato da Emilia e Calabria.

Dai blog