Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Renato Brunetta, frecciata a Salvini all'Aria Che Tira: "Abbiamo perso in Emilia? L'uomo forte non funziona"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

La sconfitta in Emilia Romagna e la vittoria in Calabria ha decretato chi, da queste regionali, è uscito perdente e chi trionfante nel centrodestra. Un risultato, quello di Forza Italia e della sua candidata Jole Santelli, molto differente da quello ottenuto da Lucia Borgonzoni, la leghista che non è riuscita a espugnare la roccaforte scarlatta. Ed ecco che tra alleati si tirano le somme: "Non abbiamo festeggiato per la sconfitta di Salvini, ci mancherebbe - replica Renato Brunetta alla scomodissima domanda di Myrta Merlino -. Però l'uomo solo al comando - ed ecco la frecciatina - non funziona mai". Leggi anche: Emilia Romagna, Alessandra Ghisleri a L'aria che tira: "Il peso del citofono nella rimonta di Bonaccini" In collegamento con l'Aria Che Tira l'economista di Forza Italia non nasconde un certo astio: "La democrazia italiana è una democrazia di equilibri, di consenso, di territorio, non piacciono gli uomini soli al comando. Salvini ha fatto un'eccellente campagna elettorale in Emilia Romagna, forse troppo forte, troppo contrastante nei contenuti e nei toni, troppo di scala nazionale e poco di scala locale. Probabilmente se non avesse fatto nulla e avesse confermato il voto delle elezioni europee, il centrodestra avrebbe vinto con 7 punti di vantaggio. Ma è tutta esperienza, per Salvini e per il centrodestra". Anche se i fedeli di Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni lo avevano preannunciato.  #lariachetira @RenatoBrunetta (Forza Italia): "Probabilmente se #Salvini non avesse fatto nulla e avesse confermato il voto delle elezioni europee, il centrodestra avrebbe vinto con 7 punti di vantaggio" https://t.co/CyLCd0m4l0— La7 (@La7tv) January 28, 2020

Dai blog