Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini punge Giorgia Meloni sui candidati: "Vedo un po' di egoismo, serve più umiltà"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Il nodo dei candidati alle regionali continua ad agitare il centrodestra. Una conferma, lampante, è arrivata dalle parole di Matteo Salvini nel corso di un comizio a Napoli: "Mi sembra che qualcuno sia chiuso nel proprio egoismo di partito. Se dovessimo ragionare così, chi ha il 30% di voti? Allora potrei imporre e disporre, ma non sono fatto così", ha affermato il leader della Lega. E ancora: "Scegliamo le squadre migliori ma anche gli altri dovrebbero praticare l'umiltà". Poi un commento esplicitamente rivolto a Giorgia Meloni, la quale ha evidenziato una diversità di giudizio della Lega tra Luca Zaia e Raffaele Fitto: "Non è un giudizio personale, qualcuno potrebbe dire Zaia ha vinto le elezioni e viene riconfermato, Fitto ha perso, ma non mi interessa. Scegliamo le squadre migliori, in Campania, in Puglia, nelle Marche o nel Veneto", ha ribadito e concluso Salvini. E la temperatura, nel centrodestra, continua a salire. Leggi anche: Immigrazione, Giordano contro il governo: le cifre degli sbarchi

Dai blog