Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Giulio Tremonti contro il governo: "Per un mese non c'è stato, tutto tranne che governare"

  • a
  • a
  • a

Altro attacco per il governo sulla questione coronavirus. Questa volta a puntare il dito contro Giuseppe Conte e compagni giallo-rossi è Giulio Tremonti. "L'esecutivo aveva il dovere e il potere in base alla Costituzione di intervenire con competenza statale esclusiva sulla materia dell'epidemia, pandemia". Per il ministro delle Finanze del governo Berlusconi - ospite a Omnibus su La7 -, il governo avrebbe dovuto agire su ambiti come i trasporti e le scuole.

 

Ma non ora - precisa -, bensì "un mese fa, perché l'informazione del virus è del 30 gennaio". Il governo secondo Tremonti ha fatto tutto tranne che governare: "È stato in Cina, è andato in televisione (Conte in collegamento con Domenica In e Barbara d'Urso ndr)". Eppure, come ricorda l'economista, la Costituzione dice che in materia di profilassi "è competenza statale". E invece il premier si è svegliato tardi varando il decreto solo il 4 marzo. 

Dai blog