Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini: "Immigrati, 40 sbarchi nel silenzio generale". Coronavirus, altra minaccia per l'Italia

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini continua a mettere pressione al governo presieduto da Giuseppe Conte. D’altronde il leader leghista era stato chiaro: a disposizione per l’emergenza coronavirus, senza però ignorare quello che non funziona. L’ex ministro aveva commentato la notizia della nuova fuga da Nord a Sud chiedendo con forza all’esecutivo di “controllare rigorosamente se chi sta viaggiando in treno per l’italia ha motivi seri per farlo. L’ignoranza di pochi non può mettere a rischio la salute di tutti”. Adesso torna a martellare sulla questione dei migranti: “Più di 40 sbarchi dall’inizio di marzo a oggi, tutti nelle ultime ore e nel silenzio generale. Dopo aver interrotto per qualche settimana il business - evidenzia Salvini - ora il traffico di esseri umani è ripreso. Gli italiani non possono uscire di casa, ma accogliamo immigrati e mettiamo in pericolo soccorritori e forze dell’ordine. Porti chiusi - chiosa il leghista - controlli e quarantena”. 

Dai blog