Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, nuova stretta sugli ingressi in Italia: sotto controllo tutti gli arrivi, una risposta alla Ue?

  • a
  • a
  • a

I ministeri della Salute e dei Trasporti hanno deciso un’ulteriore stretta sugli ingressi in Italia. Da oggi entrano in vigore “disposizioni stringenti per chi fa ingresso in Italia e scrupolose misure organizzative che devono adottare i vettori e gli armatori, al fine di contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Da questo momento “chiunque arrivi nel territorio nazionale” tramite qualsiasi mezzo di trasporto è tenuto a consegnare una dichiarazione che “specifichi i motivi del viaggio, l’indirizzo completo dell’abitazione o della dimora in Italia dove sarà svolto il periodo di sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario, il mezzo privato o proprio che verrà utilizzato per raggiungerla e un recapito telefonico presso cui ricevere le comunicazioni” durante l’intero periodo di quarantena. Quindi anche le persone asintomatiche che faranno ingresso nel territorio nazionale saranno “obbligate a comunicarlo immediatamente” e “sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni”. Insomma, mentre è in atto il dibattito a livello europeo, l’Italia inizia a fare da sola per contrastare l’avanzata del virus. 

Dai blog