Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, sì alla sanatoria per i migranti: sei mesi di tempo per mezzo milione di persone

  • a
  • a
  • a

Il governo avrebbe trovato l'accordo sulla sanatoria dei migranti irregolari, proposta dal ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova che aveva minacciato le dimissioni se non fosse stato approvato il suo progetto di regolarizzare gli stranieri clandestini che lavorano nei campi. Molteplici e continui gli scontri con il ministro grillino del Lavoro Nunzia Catalfo e i dissidi sulla materia tra Partito Democratico, Italia Viva e Leu da un altro e il Movimento 5 Stelle dall’altro. L'intresa, alla fine, sembrava essere stata raggiunta questa mattina, dopo un lungo vertice notturno molto animato. Ma è rimasta  l'incognita dei cinquestelle. Il sottosegretario all'Interno, il grillino Carlo Sibilia ha fatto sapere infatti che, "l'intesa non c'è. A me non risultano accordi". Il nodo sembra essere lo scudo penale per i datori di lavoro, che i 5Stelle non vogliono avallare. 

 

 

La sanatoria però potrebbe interessare una platea fino a mezzo milione di stranieri, la durata del permesso di soggiorno e di lavoro temporaneo dovrebbe essere di sei mesi. Oltre all’istanza portata dal datore di lavoro ci dovrebbe essere anche quella del lavoratore stesso.  Procedura che dovrà poi essere esaminata dall’Ispettorato del Lavoro, si dovà infatti attestare che in passatoil lavoratore ha già svolto attività nel comparto dell’agricoltura.

Dai blog