Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudio Borghi contro Giuseppe Conte: "Il discorso? Mossa disperata per restare a Palazzo Chigi"

  • a
  • a
  • a

Soltanto parole, quelle di Giuseppe Conte, a cui non seguirà alcun fatto né coinvolgimento dell'opposizione. La pensa così Claudio Borghi, che dice la sua a Omnibus su La7. Ma il leghista va oltre e spiega: "La mia impressione è che voglia disperatamente fissare degli obiettivi vaghi per rimanere lì il più possibile. Se avesse voluto coinvolgere l'opposizione avrebbe fatto altro". Insomma, una mossa "disperata", quella di Conte, per restare a Palazzo Chigi. Borghi, infatti, ricorda come tutti i decreti sono stati "elaborati senza alcun tipo di colloquio con le opposizioni". E ancora, aggiunge: "Se io fossi stato lì in diretta in quel momento avrei ricordato a Conte che settimana scorsa in commissione Bilancio c'è stata la sfilata di tutte le parti sociali, venute per il decreto Rilancio. Se interessava sentire la loro opinione non ci voleva un genio. E non è particolarmente positiva", conclude Claudio Borghi.

 

 

Dai blog