Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Berlusconi, per ottenere la benevolenza del premier Conte il leader di Forza Italia è pronto ad appoggiare il Mes

  • a
  • a
  • a

La maggioranza di governo è in preda a continui litigi tra i partiti della coalizione, ma anche all'interno delle varie correnti che compongono poi la variegata maggioranza giallorossa. La stessa situazione si registra nel centrodestra. L'unico davvero interessato a tener viva l'attuale alleanza di centrodestra è Matteo Salvini. Ma adesso la partita, tornato dalla Provenza dove si era rifugiato per il lockdown, è tutta nelle mani di Silvio Berlusconi, che riservatamente sta giocando una mano di poker personale che si intreccia con la complessa vicenda Mediaset -Vivendi. Lo scrive Luigi Bisignani sul Tempo. "L'indomito Cavaliere intende appoggiare Conte sul Mes a costo di andare in rottura con i suoi due alleati pronti alle barricate, Lega e Fratelli d'Italia, anche perché qualcuno gli sta facendo sognare il Quirinale. Una decisione dirompente che probabilmente sgretolerà Forza Italia e offrirà a Conte un'insperata momentanea ciambella di salvataggio".

 

 

Bisignani inoltre si chiede se questa ipotesi di accordo Berlusconi-Conte possa regge re alla prova dei fatti: "Ma potranno i grillini, molti dei quali in fuga verso Pd e Lega, nella loro improvvisata azione politica, accettare questo appoggio? Cosa potrà dire la base grillina che li ha visti passare, sotto lo stesso Premier, da Lega a Pd e ora pure a Forza Italia? Con questo strappo con i suoi alleati, Berlusconi punta ad allargare la maggioranza di governo o, al minimo, ad accontentarsi, come dicono, di qualche poltrona 'sensibile' come la Presidenza dell'Agenzia delle Comunicazioni, fondamentale per la sopravvivenza di Mediaset", precisa Bisignani.

Dai blog