Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio di Tecnè: più del 50 per cento degli italiani non vuole il governo Conte

  • a
  • a
  • a

Giuseppe Conte non può più cantar vittoria. La fiducia nei confronti del premier è data in calo al 34 per cento. Secondo Carlo Buttaroni, presidente dell'Istituto Tecnè, non è solo il presidente del Consiglio a dover pagare un caro prezzo le lentezze del suo operato. Gli italiani infatti puniscono l'intero governo. "Alla domanda - spiega Buttaroni a ItaliaOggi - 'Qual è la soluzione migliore per affrontare la crisi economica?', il 33,3 per cento ha risposto 'un governo di unità nazionale', il 30,6 'andare avanti con il governo Conte', il 19,8 'tornare a votare'". A conti fatti c'è più di un italiano su due, esattamente il 53,1 per cento, che vuole cambiare.

 

 

Dato confermato anche nel gradimento di cui godono Pd e il M5s, entrambi fermi rispettivamente intorno al 20 e al 15 per cento. "Attenzione però - è il monito dell'esperto -: queste percentuali valgono in questo momento in cui la crisi non morde ancora appieno. A quel punto Pd e M5s, più di Italia Viva e LeU, potrebbero risentirne. Sono loro difatti i veri protagonisti dell'esecutivo giallorosso. E chissà che a ridosso dell'incontro Draghi-Di Maio qualcosa non cambi.

Dai blog