Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Palamara, nelle chat anche Enrico Mentana e Formigli: "Ospitano troppe volte Davigo, devi dirglielo"

  • a
  • a
  • a

Il caso che coinvolge Luca Palamara si arricchisce di altri dettagli. Questa volta le intercettazioni dell'ex membro del Csm, in attesa del processo disciplinare per scandalo-nomine dei vertici delle principali procure italiane, hanno come protagonista Piercamillo Davigo. Siamo a luglio del 2018 - scrive Affaritaliani.it - quando vengono indette le nuove elezioni del Consiglio superiore della magistratura, l’organo di governo dei magistrati e che ne decide le carriere. Per l'occasione Davigo, assieme ad altri colleghi, ha fatto nascere una nuova corrente e si è candidato al Csm. Un fatto che ha mandato in fibrillazione Palamara e altre toghe, impegnati a controllare i programmi tv in cui compare Davigo.

Le intercettazioni proseguono e si arriva al 4 maggio 2018, quando un collega manda un messaggio in chat whatsapp a Palamara: “Tu che hai rapporti con Mentana fagli presente che è una grave scorrettezza fare tutte queste ospitate a Davigo candidato al Csm. In una settimana ha fatto Dimartedi e Piazza pulita”. Il riferimento è al direttore del TgLa7 Enrico Mentana e ai due programmi di approfondimento del canale di Urbano Cairo, condotti da Giovanni Floris e Corrado Formigli. La loro colpa? Ospitare troppo spesso Davigo e lasciarlo parlare senza contraddittorio.

 

 

 “Già lo avevo fatto è una vergogna quello che fanno con Davigo” ha immediatamente replicato Palamara. A nulla però servono i moniti di Palamara, perché l’11 luglio 2018, l'ex pm di Mani Pulite conquista una parte dei voti di Unicost. "Avevamo fiutato il pericolo di Davigo. Io non accetto che un elettore di Unicost lo abbia votato!!! E non lo accetterò mai. Voglio dirti che ti voglio bene e che ti sono e ti sarò sempre vicino. Solo chi cade può rialzarsi e ancora più forte!!! Un abbraccio” scrive Palamara a un collega. E ancora: “Guarda che la vittoria di Davigo è la mia sconfitta”. Ma le comparse in tv di Davigo proseguono, così come i messaggi di Palamara con Riccardo Fuzio, procuratore generale della Cassazione che, ancora una volta, hanno al centro l'ex pm Mani Pulite e i programmi televisivi.

 

Dai blog