Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Inps, bufera su cinque deputati che hanno chiesto il bonus partita Iva. Salvini: "Vergognoso, dimissioni subito"

La Camera

  • a
  • a
  • a

Si sta alzando una vera e propria bufera dopo che cinque deputati hanno chiesto e ottenuto il bonus per le partita Iva, una delle misure varate dal governo per fronteggiare la crisi dovuta all’emergenza coronavirus. La notizia, diffusa da Repubblica, è stata segnalata dall’Inps, che eroga il contributo. Immediato il polverone con tanto di richiesta ai deputati di venire allo scoperto e dimettersi per quanto accaduto. "È una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite Iva - ha tuonato Roberto Fico, presidente della Camera -. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. È necessario ricordarlo sempre".

 

 

A fargli eco anche Matteo Salvini: "Che un parlamentare chieda i 600 euro destinati alle Partite Iva in difficoltà è una vergogna. Che un decreto del governo lo permetta è una vergogna. Che l’Inps (che non ha ancora pagato la cassa integrazione a migliaia di lavoratori) abbia dato quei soldi è una vergogna. In qualunque Paese al mondo, tutti costoro si dimetterebbero". 

Dai blog