Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini, la richiesta dell'Asl di Latina: "Mettetelo in isolamento, rischio cluster", cos'è successo alla cena elettorale

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini dovrebbe stare in isolamento. Mi sembra una questione di buonsenso”. Così Giorgio Casati, direttore generale della Asl di Latina, si è espresso a Radio Capital in merito al possibile cluster di contagio legato alla cena elettorale svolta a Terracina lo scorso 25 settembre. L’organizzatore dell’evento e un’altra persona sono risultati positivi al coronavirus e per questo si teme che il contagio possa essere più esteso, considerando che in quell’occasione erano presenti 75 persone, fra cui i vertici della Lega del Lazio, il segretario nazionale e il deputato Durigon.

“Se non c’è la certezza della negatività - ha aggiunto il direttore della Asl di Latina - la persona non deve avere contatti sociali e restare in isolamento”. Salvini invece è stato ovviamente a Catania per l’udienza preliminare del processo sul caso Gregoretti: nel caso remoto in cui dovesse risultare positivo al Covid, allora “faranno un drive-in a Catania e dovranno scremare qualche migliaio di persone”, ha precisato Casati. Il quale ha poi aggiunto che per ora “il cluster di Terracina ancora non c’è”. Dopo aver rilevato un paio di positivi che hanno partecipato all’evento elettorale, la Asl sta facendo i tamponi a chi era presente. 

 

 

Dai blog