Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giorgia Meloni a L'aria che tira sul flirt Berlusconi-governo: "Le mie idee nel cestino perché sono antipatica? Ecco cos'è la destra"

  • a
  • a
  • a

"Io le tattiche le so riconoscere". Giorgia Meloni esordisce così interpellata da Myrta Merlino sull'appoggio reciproco tra Silvio Berlusconi e il governo. "Ieri ho visto una conferenza stampa di Forza Italia che presentava le sue proposte al governo - spiega alle telecamere de L'Aria Che Tira su La7 -, io ho fatto un'analoga conferenza stampa una settimana fa, ponendo questioni sul merito. Abbiamo fatto proposte puntuali e precise. Vorrei sapere dove si trova la differenza". La leader di FdI fa riferimento alla "mano tesa" nei confronti degli azzurri da parte di un governo che pare invece non vedere gli altri all'opposizione, Fratelli d'Italia e Lega.

Ma quello che più ha colpito la Meloni sono le parole di Andrea Orlando. Il dem ha detto "dobbiamo leggere con attenzione le proposte di Forza Italia". E qui la domanda sorge spontanea: "Perché - si chiede la leader - le altre invece vengono cestinate a prescindere solo perché vengono da persone che non stanno simpatiche?". La risposta sembra quasi ovvia. A maggior ragione se si considera che fino ad oggi il governo non ha mai preso in considerazione le idee dell'opposizione. 

E ancora: "Tutte le mattine mi sveglio e c'è la sinistra che mi spiega come dovrebbe essere la destra, come se ci fosse qualcuno che può darci una patente di presentabilità". Noi - e qui lo ribadisce - "ci siamo guadagnati con il consenso, con il lavoro, con la serietà lo stesso rispetto che noi dimostriamo verso i nostri avversari politici". Infine quella che potrebbe essere letta come una frecciata al Cavaliere: "Comunico ufficialmente che quando avremo una destra che piace alla sinistra non sarà più la destra". A buon intenditore, poche parole.

Dai blog