Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mes, la retromarcia di Silvio Berlusconi agita Forza Italia: "Chiarimento immediato. Perché, dopo mesi a favore?"

  • a
  • a
  • a

Silvio Berlusconi ha deciso di rispettare gli accordi con Matteo Salvini e quindi di allinearsi alla posizione del resto del centrodestra sul no al Mes. Il Cav ha fatto la sua mossa stamattina, martedì 1 dicembre, con una nota che ha chiarito cosa farà Forza Italia il 9 novembre, giorno delle comunicazioni in aula al Senato del premier Giuseppe Conte sulla riforma del Mes. “Non la sosterremo in Parlamento perché non riteniamo che la modifica approvata dall’eurogruppo sia soddisfacente per l’Italia e non va neppure nella direzione proposta dal Parlamento europeo”.

 

Tale comunicazione ha fatto molto piacere a Salvini e Meloni, però dall’altro lato avrebbe creato scompiglio all’interno di Fi: le agenzie di stampa stanno battendo riguardo alla protesta che sarebbe scoppiata nelle chat degli azzurri, spiazzati dalla scelta di Berlusconi di votare contro la riforma del Mes. In molti infatti hanno espresso il disappunto per un cambio repentino di linea, dopo che per mesi Fi si è battuta a favore del meccanismo di stabilità. I capigruppo hanno preso tempo, anche loro sorpresi dalla svolta del Cav, e hanno rinviato il confronto per evitare la rottura: in particolare gli azzurri dell’intergruppo favorevole al Mes avrebbero chiesto "un chiarimento immediato", ma i vertici di Fi hanno preferito far raffreddare un attimo gli animi. 

Dai blog