Cerca

PREVENZIONE

Vaccino influenzale quadrivalente
parere positivo di Chmp su Seqirus

Il vaccino antinfluenzale quadrivalente, prodotto su colture cellulari, ha ottenuto l'ok dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) per l’uso a partire dai nove anni d’età: a questo punto si avvicina a grandi passi all'approvazione UE

7 Dicembre 2018

0
Vaccino influenzale quadrivalente parere positivo di Chmp su Seqirus

Il vaccino influenzale quadrivalente prodotto da Seqirus su colture cellulari (QIVc) ha ottenuto il parere positivo, per l’uso a partire dai nove anni d’età, da parte del Comitato che valuta i farmaci per l’uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea del farmaco (Ema). Subordinatamente all’approvazione definitiva da parte della Commissione Europea, Seqirus prevede di lanciare il vaccino in Europa per la stagione influenzale 2019/20. Il vaccino quadrivalente QIVc è stato approvato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2016 e protegge da quattro ceppi di virus dell’influenza: A (H3N2), A (H1N1) e due ceppi del virus di tipo B. Il vaccino QIVc è ottenuto con il metodo innovativo di produzione basato su colture cellulari che consente di evitare mutazioni di virus che si possono invece verificare utilizzando il metodo di produzione tradizionale su uova. Il vaccino quadrivalente prodotto su colture cellulari offre pertanto maggiore corrispondenza fra i ceppi virali del vaccino e quelli circolanti rispetto ai vaccini ottenuti con il metodo di produzione tradizionale basato su uova e può offrire una migliore protezione in molte stagioni influenzali.

“Siamo molto lieti di questo parere positivo che ci porta più vicino a rendere disponibile questa tecnologia davvero innovativa in Europa - ha dichiarato Gordon Naylor, presidente di Seqirus - Siamo pronti a collaborare con le autorità sanitarie e i medici vaccinatori per mettere a disposizione il nuovo vaccino il più velocemente possibile e aiutare a risolvere il problema della rilevante mortalità e del significativo numero di ricoveri correlati all’influenza in questo continente”. A giugno di quest’anno l’autorità regolatoria statunitense Fda ha presentato dati che dimostrano che i vaccini antinfluenzali ottenuti su colture cellulari sono stati associati ad una riduzione delle ospedalizzazioni rispetto ai vaccini influenzali tradizionali nella stagione 2017/18. Seqirus ha collaborato con partner scientifici per raccogliere ulteriori dati derivanti dall’uso in condizioni di vita reale per quella stessa stagione, che renderà noti nelle prossime settimane. La maggior disponibilità, negli Stati Uniti e in Europa, dei vaccini prodotti su colture cellulari nelle prossime stagioni offrirà ulteriori occasioni per approfondirne l’efficacia. Seqirus produce il vaccino influenzale quadrivalente basato su colture cellulari nei suoi impianti all’avanguardia del North Carolina (Stati Uniti), sviluppati in collaborazione con le autorità governative per combattere i pericoli dell’influenza. L’azienda è stata in grado di aumentare rapidamente la produzione e questo la rende il maggior produttore mondiale di vaccini basati su questa tecnologia. Negli Stati Uniti fornisce oltre 20 milioni di dosi di vaccino influenzale quadrivalente basato su colture cellulari per l’attuale stagione e ha la capacità di soddisfare una domanda superiore, compresa quella in Europa. Si prevede che entro fine anno la Commissione Europea esaminerà la raccomandazione del Chmp ai fini dell’autorizzazione all’immissione in commercio del vaccino influenzale quadrivalente prodotto su colture cellulari. (FABRIZIA MASELLI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media