Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cambio al vertice di Amgen ItaliaSoren Giese neo-presidente e AD

Soren Giese

Dal prossimo martedì 2 luglio sarà Soren Giese il nuovo presidente e amministratore delegato della filiale italiana della multinazionale americana leader nelle biotecnologie. Subentra ad André Dahinden

Maria Rita Montebelli
  • a
  • a
  • a

Avvicendamento ai vertici di Amgen Italia: dal prossimo 2 luglio, è Soren Giese il nuovo Presidente e Amministratore Delegato della filiale italiana della multinazionale americana leader nelle biotecnologie. Subentra ad André Dahinden, che lascia l'incarico dopo oltre due anni. “Accolgo con entusiasmo questa nuova sfida professionale - ha dichiarato li nuovo amministratore delegato – Per me è un onore e allo stesso tempo una grande responsabilità assumere la guida di una realtà così importante per Amgen come quella italiana. Dedicherò il massimo impegno, insieme alle nostre persone, a proseguire il percorso di crescita dell'azienda e a rafforzare ulteriormente relazioni costruttive con tutti inostri interlocutori, avendo come costanti punti di riferimento prioritari la forza dell'innovazione di Amgen, l'attenzione ai pazienti e la sostenibilità del sistema sanitario”. Soren Giese, di nazionalità tedesca, è un manager con una solida esperienza internazionale. In Amgen dal 2016, ha ricoperto la carica di direttore esecutivo per le Operazioni Commerciali e le Strategie di Business della Regione Intercontinentale, operando con successo nei mercati dell'America latina, tra i quali, in particolare quello della Colombia, paese nel quale ha avuto anche la responsabilità di general manager. Prima di entrare in Amgen, Giese ha lavorato per diversi anni in Bristol-Myers Squibb, società nella quale gli sono stati affidati incarichi di crescente responsabilità, in più paesi del mondo: dagli Stati Uniti al Messico e, infine, alla Russia, dove è stato general manager. Nell'assumere la nuova carica in Italia, Soren Giese può contare sul supporto e la collaborazione del suo predecessore, André Dahinden, per garantire all'azienda un'agile ed efficiente transizione. Amgen è presente in Italia, terzo mercato europeo e sesto a livello mondiale per l'azienda, sia nel settore dei farmaci biotecnologici innovativi sia in quello dei biosimilari. Amgen Italia conta su circa 300 dipendenti, per oltre la metà donne, ed è giudicata uno dei migliori posti di lavoro del paese, come testimonia la certificazione Great Place To Work, ottenuta nel 2019 per il quarto anno consecutivo. (STEFANO SERMONTI)

Dai blog