Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Riso in bianco, perché non è un buon alleato per chi è a dieta: i consigli per la cottura

Esplora:

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Il riso in bianco? No, le cose non stanno come tutti, o quasi, pensano: non è infatti un buon alleato per chi è a dieta. Semplicemente perché fa ingrassare. Già, il mitico riso in bianco buono per ogni male - dai disturbi allo stomaco al raffreddore - non è affatto poco calorico. Per intendersi, per 100 grammi di prodotto, il riso in bianco fornisce 130 kcal, senza considerare l'indice glicemico, che può variare in base al metodo di cottura, con un massimo di 132. Nemmeno il riso bollito è così dietetico come si pensa, poiché l'indice glicemico è tra i più alti in assoluto: sul lungo termine, insomma, comporta un aumento di peso. Meglio insomma privilegiare un riso integrale. Ma se si opta per quello bianco, per dimagrire è importante il metodo di cottura: sciacquare il riso per privarlo dell'amido e, una volta lavato, mettere poca acqua in pentola. Ancora meglio, cuocerlo all'orientale: in acqua fredda, a fuoco lento e fino a totale assorbimento. Leggi anche: Perché la dieta vegana può rovinare il cervello

Dai blog