Cerca

Giudici

Donatella Ferranti, l'ex pm non viene ricandidata dal Pd? In un giorno finisce in Cassazione

15 Marzo 2018

4
Pd, l'ultima trovata prima di sparire

Ha dell'incredibile, ma siamo in Italia. Dunque, tutto vero. Di che si parla? Presto detto: del radicale cambio di carriera dell'ex pm Donatella Ferranti, presidente uscente Pd della commissione Giustizia della Camera, che a fine mandato non è stata ricandidata. E ora? Ora è stata nominata giudice in Cassazione.  E, sottolinea Il Tempo che riporta la vicenda, è stata nominata "senza un regolare concorso e senza una Commissione tecnica giudicante". Il punto, però, è che secondo la legge se un magistrato abbandona la propria posizione per ricoprire un altro incarico 'fuori ruolo' al suo ritorno deve essere reintegrato nella stessa posizione professionale senza nessun avanzamento di carriera. Il Csm, di solito restio a passaggi del genere - da pm a giudice di Cassazione - ha invece approvato il provvedimento in tempo record, con un solo contrario e due astenuti. Come riferisce sempre il quotidiano romano tutto è avvenuto incredibilmente in poco più di 24 ore. La Ferranti per di più non ha mai emesso una sentenza in quanto ha sempre e solo esercitato la professione di pm. Eppure, ora è volata dritta dritta in Cassazione...

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    16 Marzo 2018 - 01:01

    Che vi meravigliate a fare. Siamo in Italia!

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    15 Marzo 2018 - 21:09

    poi dicono che i giudici, opssssi magistrati nn sono di sinistra, essere giudice e' per pochi, mica per quelli del pd

    Report

    Rispondi

  • Vietnam

    Vietnam

    15 Marzo 2018 - 20:08

    Comunisti schifosi!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media