Cerca

Sostenibilita

Gli imballaggi in alluminio in primo piano al Lingottofiere di Torino con Ricrea

Nel 2011 avviati al riciclo 465.000 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di 65 Tour Eiffel

1500 salvadanai al Salone del Gusto per aiutare i 'Mille Orti per l'Africa'

26 Ottobre 2012

0
Gli imballaggi in alluminio in primo piano al Lingottofiere di Torino con Ricrea
1500 salvadanai al Salone del Gusto per aiutare i 'Mille Orti per l'Africa'

Torino, 26 ott. - (Adnkronos) - Scatole per prodotti ittici o carne, barattoli per pomodori o vegetali, bombolette spray, tappi e coperchi: gli imballaggi in acciaio, ideali per conservare i prodotti alimentari in modo pratico e sicuro e riciclabili al 100% all’infinito, sono protagonisti al Salone del Gusto di Torino con Ricrea, il consorzio nazionale senza scopo di lucro per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in acciaio, partner ambientale della manifestazione.

Il consorzio è ideatore e organizzatore, insieme a Slow Food, di un’altra iniziativa che si sviluppa nei giorni della manifestazione torinese a sostegno del progetto “Mille Orti in Africa”, che ha come obiettivo la sovranità alimentare per il continente africano, aiutando i contadini locali a riprendere le loro tradizioni agricole attraverso la realizzazione di mille orti da realizzare nelle scuole, nelle comunità locali, sia in ambiente urbano che rurale.

A questo scopo Ricrea ha realizzato 1500 salvadanai ricavati da barattoli per il pomodoro, posizionati presso ogni espositore e punto vendita del Salone del Gusto. Nell’etichetta del barattolo-salvadanaio si invita il pubblico che acquista i prodotti dalle bancarelle dei presidi a devolvere gli spiccioli del resto, alla realizzazione del progetto.

Coerentemente con gli obiettivi di tutela ambientale della manifestazione, la presenza di Ricrea punta a sensibilizzare tutti sulla necessità di separare gli imballaggi in acciaio dal resto dei rifiuti contribuendo così al loro riciclo, ottenendo così nuova materia prima per la realizzazione di binari ferroviari, travi e tondini per cemento armato, materiale per ferramenta, tubi, biciclette e così via.

Nel 2011 il Consorzio ha avviato al riciclo 465.000 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di 65 Tour Eiffel e di queste ne sono state raccolte quasi 385.000 tonnellate, pari al peso di 9625 vagoni Frecciarossa, e ne sono state riciclate oltre 352.000 tonnellate pari ad oltre 22.000 Km di binari ferroviari, ovvero l'equivalente di una ipotetica linea ferroviaria Lisbona - Mumbay (andata e ritorno).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Open Arms, Matteo Salvini sfida la Ong sui porti chiusi: "Se serve, vado in galera"

Open Arms, Salvini sfotte Richard Gere: "Ci dà dei razzisti, poi...". La vacanza in Italia, ciao migranti
Open Arms, l'appello della Ong; "La situazione a bordo è insostenibile"
Ondata di caldo, Venezia tra le città più afose d'Italia

media