Cerca

Sostenibilita

La violenza del maltempo è colpa dei cambiamenti climatici prodotti dall'uomo

Così Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace

Nel 1980 furono registrati in tutto il mondo 400 eventi, mentre 30 anni dopo ne sono stati registrati quasi 1.000

13 Novembre 2012

1
La violenza del maltempo è colpa dei cambiamenti climatici prodotti dall'uomo
Nel 1980 furono registrati in tutto il mondo 400 eventi, mentre 30 anni dopo ne sono stati registrati quasi 1.000

Roma, 13 nov. - (Adnkronos) - "Ci sono molte cause per spiegare la violenza dei fenomeni meteo che stanno colpendo il nostro Paese, e ve ne sono altrettante per i danni e le vittime che producono, compresi il dissesto idrogeologico e la gestione del territorio. Deve essere chiaro, però, che questi eventi sono sempre più frequenti e intensi e che sono la conseguenza dei cambiamenti climatici prodotti dall'uomo". Così Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace.

Greenpeace ritiene che eventi atmosferici estremi come quelli di questi giorni saranno sempre più frequenti e violenti se non si inverte presto la rotta in materia di emissioni di gas serra. Lo dimostra, secondo l'associazione ambientalista, la frequenza dei disastri naturali che risulta fortemente aumentata: nel 1980 furono registrati in tutto il mondo 400 eventi, mentre 30 anni dopo ne sono stati registrati quasi 1.000. I disastri geofisici (ad esempio terremoti e tsunami) sono sostanzialmente stabili, inondazioni e frane sono quasi triplicate, tempeste e uragani sono raddoppiati e risultano in forte aumento anche le ondate di calore, i periodi di siccità, gli incendi.

"Come ha recentemente dichiarato il climatologo James Hansen, queste anomalie non succederebbero in assenza del riscaldamento globale. Vedere ogni settimana un'allerta meteo, non è dunque casuale - conclude Boraschi - Va ribadito che ci sono responsabilità che la politica e l'industria, in particolare quella energetica, devono assumersi per garantire un futuro dove a farla da padrone non sia il caos climatico".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabio83

    14 Novembre 2012 - 19:07

    Si, e proprio arrivata l'ora di finirla di dare la colpa solo ed esclusivamente al riscaldamento globale !!!! Io penso,(come molti altri), che la causa di questi disastri ambientali e per la maggioranza dovuta alle scie chimiche !!!! Si avete letto bene!! Ormai basta alzare lo sguardo al cielo e nella maggior parte delle volte troverete aerei che lasciano scie che durano per ore : si aprono formando delle strane nuvole e a lungo andare oscurano il cielo!!! E oltre a provocare danni all atmosfera provocando cambi climatici , ci spruzzano di metalli pesanti,batteri ecc .... E una vergona!!!! chi permette questo non si rende conto che tutti i soldi che stanno intascando per lasciare libero arbitrio a queste persone che vogliono solo distruggere; non basteranno a salvare nemmeno le loro famiglie da quello che prima o poi succederà ... Epidemie, sempre piu gente malata, e distruzione climatica ecccc ... sarebbe bene che i media e giornali ne parlassero perche anche la loro salute ....

    Report

    Rispondi

media