Cerca

Nuova vita

Fausto Brizzi si fa beffe delle femministe. Beccato da Signorini: chi è la sua giovanissima (e famosa) fiamma

16 Gennaio 2019

0
Fausto Brizzi si fa beffe delle femministe. Beccato da Signorini: chi è la sua giovanissima (e famosa) fiamma

«Quando usciamo lei mangia vegano e io, ogni tanto, una pasta cacio e pepe me la faccio... Sono stato onnivoro per 47 anni e non riesco a seguire mia moglie completamente». Fausto Brizzi, cultore a suo dire di amatriciana e mozzarelle di bufala, parlava così della moglie Claudia Zanella, ormai ex, attrice e «vera e propria terrorista vegana», secondo un' altra definizione sempre del regista. Di questa sua particolare esperienza ha scritto anche un libro (Ho sposato una vegana). Per Brizzi sono però finiti quei tempi particolari. La moglie, dopo lo scandalo molestie, lo ha lasciato. Lui, nel frattempo, si è rifatto una vita: oggi Chi pubblica le immagini che lo ritraggono in atteggiamenti affettuosi con Silvia Salis, ex campionessa di atletica leggera di lancio del martello. Diciasette anni di differenza tra i due che - scrive il settimanale - non sembrano però essere un problema per entrambi.


Migliori auspici - La coppia, infatti, è stata sorpresa a Roma dopo una corsa sul Lungotevere conclusasi «con un defaticamento molto passionale fatto di baci e carezze trattenute a stento».
Così per Fausto Brizzi il nuovo anno sembra essere iniziato sotto i migliori auspici. Il fascicolo d' indagine aperto nei suoi confronti in seguito a tre denunce per molestie sessuali sta per essere definitivamente archiviato per «insussistenza dei fatti», almeno secondo la richiesta dell' accusa. Si aspetta soltanto la decisione del gip, prevista nei prossimi giorni, per chiudere una vicenda paradossale ed emblematica.
Tutto ha inizio nell' ottobre del 2017 quando un' inchiesta del programma tv Le Iene raccoglie una serie di testimonianze (quasi tutte anonime) di attrici che incolpano il regista di molestie. Lui si dichiara estraneo alle accuse, ma viene escluso dalla promozione del suo film Poveri ma ricchissimi. Soltanto ad aprile, dopo essere finito nel mirino dei cultori del politically correct e delle femministe, viene iscritto nel registro degli indagati.
A luglio l' accusa, che dovrebbe sostenere la tesi delle molestie, chiede invece l' archiviazione: «In nessuna delle denunce sono stati riscontrati elementi di natura penale», scrivono il il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il sostituto Francesca Passaniti.

Vita nuova - Insomma, in poco più di un anno, il regista di Notte prima degli esami si è visto cambiare totalmente la propria vita privata e pubblica. La carriera, grazie anche a Luca Barbareschi - il primo ad offrirgli un contratto di 4 film nei mesi bui delle accuse - è ripartita. Brizzi ha anche scritto il soggetto di Amici come prima, il film che ha visto, dopo 13 anni, ricongiungere la coppia cinematografica Boldi-De Sica (più di 8 milioni di euro di incasso). Nel film c' è un particolare accanimento verso tutte le protagoniste femminili. E non si può non pensare alla mano del soggettista Brizzi, come una piccola vendetta per il brutto periodo passato. Ora, guardando le foto di Chi, quei giorni sembrano lontani. E chissà se il "carnivoro" Brizzi senza la moglie super-vegana tornerà a dire, come nel 2016 quando nacque la figlia Penelope, «è un periodo bellissimo, tornerò a mangiare la pasta con le vongole...».

di Giampiero De Chiara

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Liliana Segre, a Milano la marcia di solidarietà dei sindaci: "L'odio non ha futuro"

Matteo Salvini, messaggio ai giallorossi: "Il mio obiettivo è tornare al governo"
Zingaretti, l'amara ammissione sulla verifica di governo: "Dobbiamo ridare la fiducia agli italiani"
Mes, Giuseppe Conte: "Non temo il confronto con il Parlamento"

media