Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2019, Teresa De Santis annuncia: "Nuovo format su Rai1", accelerata sovranista?

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Tutti i fari sono puntati su Sanremo 2019, il Festival al via questa sera. Anche oggi, martedì 5 febbraio, la consueta conferenza stampa, l'ultima prima del via. La prima serata, si apprende, durerà quattro ore e mezza: si inizia alle 20.45 e si chiude all'1,15, lo ha spiegato il vicedirettore di Rai 1 e responsabile dell'intrattenimento della rete ammiraglia, Claudio Fasulo. Sul palco dell'Ariston tutti e 24 i big, dunque gli ospiti: Andrea Bocelli e il figlio Matteo; Giorgia; Pierfrancesco Favino e Claudio Santamaria. In conferenza stampa ha poi preso la parola Teresa De Santis, direttrice di Rai 1, che scaccia ancora le polemiche: quello che parte stasera, ha affermato, "non è un Festival di Sanremo anestetico e anestetizzato". Dunque, la De Santis ha rimarcato come questo Sanremo "lo ho ereditato, ma non per prendere le distanze. Lo dico con rispetto". Insomma, la direttrice ricorda come le scelte sulla kermesse non siano state sue, arrivata al vertice della rete ammiraglia a giochi fatti. Leggi anche: Sanremo, la domanda sugli immigrati fa sbroccare Bisio Poi, una battuta della De Santis che ha catturato l'attenzione della sala: "La prossima trasmissione di Rai 1 si chiamerà Sbarchi... E non è una battuta", ha affermato. Ovvio il riferimento della battuta al tema dell'immigrazione, degli "sbarchi" appunto, che tante polemiche ha suscitato nelle settimane che hanno preceduto il Festival di Sanremo, soprattutto per la polemica che si era sviluppata sull'asse Claudio Baglioni-Matteo Salvini. Trasmissione 'sovranista' su Rai 1? Chissà...

Dai blog