Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

PiazzaPulita, Corrado Formigli sconvolto da Simone: "I rom non sono come noi", ovazione in studio

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Alcuni rom sono italiani, ma uguali a noi non è il termine più giusto". Simone, ospite di Corrado Formigli a Piazzapulita, su La7, con molta semplicità, dice quello che con ogni probabilità la maggioranza degli italiani pensa, e infatti in studio c'è una ovazione. "I rom hanno un'altra tipologia di vita rispetto al nostro", continua Simone, "o almeno la maggior parte di loro. Di certo non possono vivere in una palazzina con persone anziane o invalide, che devono stare con la paura che gli entrino dentro casa". E ancora: "Noi non siamo come loro, non insegniamo certe cose ai nostri figli". Leggi anche: "Di Maio non ha voce in capitolo". Il leghista di ferro al Viminale? Niente ordini: come lo cancella Ma Formigli prende subito le distanze, sia dal suo ospite che dal pubblico che lo ha applaudito. "C'è stato un applauso in questo studio e questa cosa mi fa paura. Non do la colpa a Simone ma mi domando: cosa sta succedendo in questo Paese? Quanto è pericoloso alimentare questo tipo di pensiero? Mi dissocio da questo applauso perché non si può certificare che due esseri umani non siano uguali", conclude sconvolto.  Clicca qui per guardare il video

Dai blog