Cerca

Oooops

Angela Cavagna, l'ex marito: "Mi disse che Fabio Fazio voleva metterla in posizione per far vedere le cosce"

6 Dicembre 2019

0
Angela Cavagna, l'ex marito: "Mi disse che Fabio Fazio voleva metterla in posizione per far vedere le cosce"

Tra Angela Cavagna e il suo ex marito Orlando Portento è una nuova guerra a furia di indiscrezioni imbarazzanti. Contro la mitica infermiera sexy di Striscia la Notizia, da anni lontana dalla tv e ritiratasi a vita privata a Tenerife (su Instagram una dettagliata panoramica della quotidianità, tutta piscine, mare, bikini e aperitivi) l'ex consorte scrive una lettera a Dagospia definendola "ingrata" e sfogandosi, tirando in ballo anche Fabio Fazio



"Sono stato 25 anni con una strega fuori di senno, bugiarda, ballista, falsa di donna", scrive Portento. "Mi raccontò, quasi piangente che fu molestata in camerino dall'allora ex primatista dei cento metri Ben Johnson, ospite di Gianni Minà al programma di Raitre Domani si gioca l'altro spettacolo, facendomi subdolamente capire che il signor Minà era al corrente di questa molestia. Quindi telefonai a Gianni Minà dicendogli di tutto". Non solo, perché la Cavagna, ricorda ancora Portento, "mi fece litigare anche con l'amico genovese Fabio Fazio, allora padrone di casa di Quelli che il calcio perché l’ennesima telefonata della mia ex moglie fu quella di dirmi che Fazio voleva metterla in una posizione in cui le si vedevano le cosce, e pure in questa occasione dovetti litigare a causa di Angela con il conduttore ligure". Non è dato sapere, ovviamente, se questa versione corrisponda al vero. Dagospia (insieme ai telespettatori più maliziosi) attende fremente la contro-replica di Angela. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio, dopo l'addio l'abbraccio con Vito Crimi: "Buona fortuna"

Dimissioni Di Maio, Giuseppe Conte: "Luigi tirato per la giacchetta, rispetterò decisione ma mi dispiacerà"
Matteo Renzi spinge Conte verso la crisi: "Prescrizione, la sua proposta è anticostituzionale"
Matteo Salvini, blitz elettorale a Bologna. Citofona al tunisino: "Lei spaccia?", e il Pd lo insulta

media