Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Al Bano Carrisi, appello a Romina e Lecciso dopo la morte della madre: la Power non risponde

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Il day after a Cellino lascia l'amaro in bocca. Nonna Jolanda, la madre di Al Bano Carrisi che è scomparsa a 96 anni, manca a tutti. Una donna formidabile, sempre ironica e con un gran cuore. In appena due giorni i social sono impazziti con oltre 400 Milano visualizzazione per #Jolanda #albanocarrisi. Ma c'è un giallo ancora irrisolto: sembra che ai funerali sia stata assente Romina Power, ex moglie di Al Bano. Almeno questo è quanto racconta chi a Cellino e non ha avvistato la Power. Che sui social fa sapere: “Mi trovo impossibilitata a recarmi a Cellino...”. Mistero sui motivi. Lei dice, sempre su Instagram, di voler vivere il dramma privatamente. Leggi anche: Morte della madre di Al Bano Carrisi, parla Yari Ha rotto il silenzio sui social, invece, Loredana Lecciso. Che dopo aver scritto “nonna speciale” come didascalia ad una foto di qualche tempo fa, è stata sommersa dalle condoglianze da parte del mondo vip. Da Ciacci alla Orlando, passando per tanti altri personaggi della tv. Tutti hanno mandato un pensiero alla Lecciso commentando la foto con nonna Jolanda (pubblicata ieri). Ma stamattina, dalle pagine di Nuovo (il settimanale diretto da Riccardo Signoretti), Al Bano ha fatto un appello alla Power e alla Lecciso: “La tensione tra loro non ha ragione di esistere”. Insomma, il cantante vorrebbe passare un Natale tranquillo, senza fibrillazioni, con tutta la sua famiglia. Soltanto pochi giorni fa, la Lecciso aveva mandato un messaggio alla Power dagli studi di Live-Non è la D'Urso dicendo di essere disposta ad incontrarla. Da anni, voci di corridoio, parlano di un presunto attrito dell'ex moglie di Al Bano nei confronti della Lecciso. Ma il gesto di Loredana farebbe pensare ad un vero segnale distensivo da parte della Power. Per adesso, il suo appello sembrerebbe inascoltato. L'ipse dixit di Al Bano potrebbe far cambiare idea alla Power? Tempo al tempo. I fan attendono. di Francesco Fredella

Dai blog