Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2020, Fiorello e il retroscena dell'ispettore di studio: "Gli ho dato 10 euro per andare via"

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

A Vieni da me Caterina Balivo ospita Antonio Capone, l'ispettore di studio di Sanremo 2020 che è stato notato dal pubblico per le gag con Amadeus e Fiorello. Capone è stato una delle colonne del Festival per 30 lunghe edizioni, a fine maggio andrà in pensione dopo 35 anni di servizio. E ci andrà con la consapevolezza di essere stato al servizio di tutti i conduttori storici della Rai. L'ispettore di studio spende parole al miele per Amadeus e Fiorello (“due persone splendide”) e svela un curioso retroscena riguardante lo showman siciliano: “Durante le prove continuava a stare sul palco nonostante fosse finito il suo tempo. Noi dovevamo andare avanti con le prove, allora ad un certo punto gli ho dato 10 euro e gli ho detto ‘te ne vai al cinema, se servi ti chiamiamo'”. Capone ha poi precisato di non aver davvero dato soldi a Fiorello per andarsene, ma la battuta è piaciuta allo studio della Balivo. Per approfondire leggi anche: Blitz di Fiorello ai Soliti Ignoti

Dai blog