Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Verissimo, Rita Pavone a Silvia Toffanin: "Cosa significa essere sovranisti?", la sfida alla sinistra

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Rita Pavone, dopo la partecipazione al settantesimo Festival di Sanremo, si racconta in una intervista a Verissimo, con Silvia Toffanin, il programma in onda su Canale 5 sabato 15 febbraio. La cantante parla del dramma familiare che ha vissuto l'anno scorso quando ha perso il suo adorato fratello: "Ho avuto delle batoste sul piano personale nell'ultimo anno che sono riuscita a superare: la morte di mio fratello minore. Per me è stato un dramma. Ho cercato di lottare contro una forma di stanchezza interiore. La musica mi ha tirato fuori da tutto. Ho trovato tante persone che mi vogliono bene e mi sono aggrappata a loro". La Pavone ha quindi ringraziato Amadeus: "Credevo di non essere stata scelta. Quando mi ha chiamata è stata un'emozione bellissima. Amadeus non ha tenuto conto della mia età, ma ha sentito la voce e l'energia. Gli sono profondamente grata". Poi, sul "sovranismo", ha chiarito: "Non so cosa voglia dire essere sovranista, ma se significa amore per il mio Paese, allora sì. Io amo l'Italia e le mie radici". Leggi anche: Bugo e la grande popolarità dopo Sanremo 2020: boom di vendite del nuovo album, superato Tiziano Ferro

Dai blog