Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Verissimo, la dolorosa confessione di Pupo: "Tutta colpa di mio padre", a un passo dalla rovina

  • a
  • a
  • a

Una dipendenza forte, ereditata dal papà: Pupo rivela a Silvia Toffanin nello studio di Verissimo un suo intimo segreto. "A un certo punto della vita mi sono accorto di essere ammalato da una terribile dipendenza, il gioco d'azzardo, come mio padre", ha raccontato il cantante e opinionista del Grande Fratello Vip accanto ad Antonella Elia. Pupo ha confessato anche di aver iniziato presto a giocare a poker: "Ho iniziato a tredici anni in quei bar che erano bische clandestine. Era talmente preso anche lui da quel vizio, o passione, che non era in grado di aiutarmi", ha detto riferendosi al papà. Gli anni più difficili per il cantante, come lui stesso racconta, sono stati quelli dall'86 all'89: "Anni molto duri che poi sono passati. Un arresto improvviso sul lavoro e investimenti sbagliati a livello economico, quello per me è stato un momento difficile".

 

 

 

Pupo, inoltre, ha parlato anche della figlia avuta fuori dal matrimonio: "Ho avuto una figlia da una mia fan, Valentina è nata nel 1983. In quel periodo avevo molte avventure e storie, ero un ragazzo portato per il divertimento diciamo. Mary, questa ragazza che avevo conosciuto, era una mia fan, che mi seguiva soprattutto in Piemonte, perché lei era di Alba". E le confessioni del cantante non finiscono qui. "Ho avuto un'infatuazione per un uomo, che non è arrivata sul piano fisico, ma ho capito che l'amore è amore, ha le sue declinazioni di sofferenza, ma non c'è differenza", ha raccontato alla Toffanin.

Dai blog