Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Schumacher, parla il medico che l'ha curato a Grenoble: "Si riprenderà tra uno o tre anni"

michele deroma
  • a
  • a
  • a

Sono trascorsi 298 giorni da quel tragico incidente sulle nevi di Grenoble, in cui Michael Schumacher rimase gravemente ferito e rimase per lungo tempo in coma, nell'ospedale della cittadina francese. Il dottor Jean-François Payen, capo del reparto di anestesia e rianimazione dell'ospedale di Grenoble, ha parlato in mattinata sulle condizioni del sette volte campione del mondo di Formula 1, tornato nella sua casa di Gland, in Svizzera, da qualche mese. Le parole del medico - "Michael non è più in coma", ha detto Payen. "Ora, nella sua casa, ha trovato l'ambiente ideale per svolgere la riabilitazione, ma sarà un percorso lungo e bisogna essere pazienti. Dobbiamo dargli tempo, perché dopo un infortunio alla testa, il recupero è caratterizzato da diversi step: nel suo caso, la riabilitazione dovrebbe avvenire nel giro di diversi anni, da uno a tre".

Dai blog