Cerca

Rapina all'ex calciatore

Fillippo Facci scrive a Claudio Marchisio: "Ti spiego perché i banditi non sono povericristi"

1 Novembre 2019

1
Claudio Marchisio

Claudio Marchisio, derubato in casa sua da una banda di malviventi che hanno anche puntato la pistola alla tempia sua e della moglie, se l'è vista molto brutta. Il suo commento è stato: "Chi sta male, chi ha fame, non ha paura e può anche arrivare a fare ciò. Sono cose che accadono da tutte le parti, perché la differenza tra ricchi e poveri e ovunque", ha suscitato l'interesse di Filippo Facci che su Libero del primo novembre ha risposto all'ex centrocampista della Juventus.

Per approfondire leggi anche: Claudio Marchisio rapinato in casa

"Che cosa intendeva?", scrive Filippo Facci. L'accusa dell'editorialista di Libero è che Marchisio, con quella frase, possa diffondere un messaggio sbagliato: "I rapinatori sarebbero come i disperati che scippano per motivi alimentari o come altri disperati che delinquono per procurarsi la dose. Ma le cose stanno diversamente. In linea di massima, chi ha fame va alla Caritas, o vive di espedienti, di piccoli furti da supermercato: non compone bande di criminali seriali".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Damm a trà

    Damm a trà

    02 Novembre 2019 - 14:14

    Oh Claudio, Claudio.....che ti è successo ? Ti preferivo quando cantavi l'inno italiano cambiando le parole. "ROMA LADRONA" Remember ?

    Report

    Rispondi

Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

Maria Giovanna Maglie, Stasera Italia
C'è un pinocchio e un grande Mes, scopriteli su Camera con Vista
Matteo Salvini allontana i giornalisti dallo stand della Lega: "Tanto scrivono quello che vogliono"

media