Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A, il Milan resiste e pareggia al San Paolo contro il Napoli per 2-2

  • a
  • a
  • a

Quattro gol e uno spettacolo più che godibile. Napoli e Milan si affrontano a viso aperto e alla fine si dividono la posta. Un 2-2 che lascia tutto aperto nella lotta per l'Europa League con la formazione di Gattuso che mantiene due lunghezze di vantaggio sui rossoneri. Ai punti i padroni di casa avrebbero forse meritato qualcosa di più, ma la squadra di Pioli conferma di attraversare un buon momento di forma, anche in una partita in cui Ibrahimovic (sostituito a metà ripresa si accomoda furioso in panchina) incappa in una serata storta. Nella prima occasione in cui riescono a mettere la testa fuori dal guscio i ragazzi di Pioli passano in vantaggio al 20' con Theo Hernandez. La banda Gattuso ha il grande merito di incassare il colpo e ripartire con determinazione. La pressione tambureggiante dei campani viene premiata al 35'. Punizione di Insigne e tocco vincente di Di Lorenzo con Donnarumma non esente da colpe.

 

 

Nella ripresa il Napoli al 15' completa la rimonta con il gol del vantaggio: discesa sul fondo di Callejon e palla in mezzo per Mertens che, complice una leggera deviazione di Romagnoli, beffa Donnarumma. La squadra di Pioli prova a gettarsi in avanti e viene premiata poco prima della mezz'ora: Bonaventura nasconde la palla in area di rigore a Maksimovic che lo aggancia: rigore e Kessie spiazza Ospina per il pareggio ospite. Il Milan si complica la vita con Saelemaekers che colleziona due cartellini gialli in pochi minuti lasciando i suoi in inferiorità numerica nei minuti finali, ma il Napoli non ha in corpo benzina sufficiente per tentare l'assalto finale.

Dai blog