Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sebastian Vettel, addio immediato alla Ferrari: "Fate come vi pare". Team radio infuocato, sostituto pronto

  • a
  • a
  • a

L’inizio di stagione di Sebastian Vettel da separato in casa con la Ferrari è andato oltre ogni previsione. Scandalose, è l’unico modo in cui si possono definire le prestazioni dell’ex campione del mondo, capace di raccogliere appena dieci punti in cinque Gran Premi contro i quarantacinque di Charles Leclerc: è vero che entrambi guidano una carretta più che una monoposto di Formula 1, ma ciò non toglie che Vettel stia infilando un disastro dietro l’altro. L’ultimo ieri, quando già partiva dodicesimo: eppure ha trovato il modo per peggiorare, facendo subito un testacoda innescato da un cordolo.

 

 

Poi il team radio in cui un Seb sconsolato se la prende con il muretto Ferrari per la gestione delle soste: “Avete fatto il contrario di quello che avevamo deciso nel pre gara. Sono cose che non capisco”. Amarezza ribadita alla fine della gara, dopo un anonimo dodicesimo posto. Era da mettere in preventivo che sarebbe stato difficile far bene per Vettel in un anno da separato in casa, ma che facesse così male probabilmente non lo aveva immaginato neanche la Ferrari. A questo punto non è da escludere una rottura anticipata: stando alle indiscrezioni de Il Giorno, in caso di brusca separazione sarebbe pronto Antonio Giovinazzi, terzo pilota della Rossa e attualmente all’Alfa Romeo. 

Dai blog