Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Massimiliano Allegri dopo Antonio Conte. Retroscena Inter, un'altra pista juventina

  • a
  • a
  • a

Antonio Conte ha già deciso di lasciare l'Inter. Il tecnico, subito dopo la sconfitta con il Siviglia, ha anche ringraziato “gli interisti veri, quella della curva, che mi hanno supportato nonostante fossi un 'nemico” sportivo, in riferimento al suo passato juventino. Orma la separazione è la soluzione più probabile,  nonostante abbia un contratto fino al 2022 a 12 milioni netti di stipendio ciascuna. Cifra che il club nerazzurro, scrive la Gazzetta dello Sport,  non può permettersi di pagare - va ricordato che a bilancio, per un’altra stagione, c’è ancora Luciano Spalletti - e che dunque obbliga le due parti a trovare un accordo, in caso di separazione. A meno che Conte non voglia dimettersi e lasciare tutto sul tavolo, è possibile che si trovi l’accordo per una buonuscita. 

 

 

 

Martedì l'incontro con il presidente Steven Zhang. In caso di divorzio, il favorito per la successione in casa Inter è  Massimiliano Allegri, che si ritroverebbe sei anni dopo a vivere la stessa situazione di Torino, quando rilevò la Juventus dopo le dimissioni di Conte. L'ad Beppe Marotta ha già deciso e anche Oriali potrebbe salutare. Il team manager della Nazionale è ritenuto figura troppo vicina a Conte e in questa stagione la sua presenza non è servita ad ovattare alcune questioni.

Dai blog