Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sebastian Vettel, Ferrari coi freni rotti a Monza. Lui rischia la vita: "Pensi che non potrà andare peggio, invece sì"

  • a
  • a
  • a

Ha rischiato la vita, oltre che la faccia. Sebastian Vettel vede nero: la sua ultima stagione in Ferrari è un calvario oltre ogni immaginazione: "Pensi che non potrà andare peggio, e invece quest' anno andrà sempre peggio". Lo sfogo del pilota tedesco dopo il Gp d'Italia è comprensibile: partito 17esimo, è stato costretto al ritiro a causa di un problema ai freni che poteva costargli carissimo. Monza è la pista più veloce del Mondiale di Formula 1, non esattamente una situazione ideale per rompere i freni: "È la cosa peggiore che possa capitarti qui - ammette Seb, vicino al passo d'addio -. Per fortuna è successa nel punto migliore".

 

 

 

Vale a dire in corrispondenza di una via di fuga, con la sua monoposto finita dritta a sfondare le protezioni in polistorolo: "Prima del Mugello mi prendo un paio di giorni di vacanza, poi vado al simulatore (a Maranello, ndr), almeno quello non si rompe". Non ci resta che ridere, in fondo. Ma a ripensarci vengono i brividi: "Non ho più sentito la pressione sul pedale nel rettilineo, c'erano state delle avvisaglie nei giri precedenti. Non so se sarebbe andata così bene se fosse avvenuto in un altro tratto".

 

Dai blog