Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tiki Taka, Mughini massacra Auriemma per il caso-Maradona: "Pagliaccio, finiscila, putt***, spegnete le sue str***"

  • a
  • a
  • a

Ancora rissa nel nome di Diego Armando Maradona. Rissa a Tiki Taka, il programma di Italia 1 condotto da Piero Chiambretti, dove si confrontano Giampiero Mughini e il giornalista-tifoso del Napoli Raffaele Auriemma. Ma ad aprire le danze è stato Gennaro Montuori, conosciuto come "Palummella", storico capo-ultrà del Napoli, che ha aperto il fuoco contro Mughini ancora per le parole su Maradona pronunciate dopo la morte del Pibe de Oro: "Mughini, fai sempre il filosofo, intanto chiedi scusa a Maradona! Si dimostri un uomo del sud, e chieda scusa a Maradona che mentre era ancora caldo in una bara si è permesso anche di offenderlo - ha tuonato -. Noi per Agnelli abbiamo fatto uno striscione, uomo di valore, prenda esempio. Idris o Sivori sono veri juventini! A noi interessava Maradona. Diego era un uomo straordinario, voi non lo conoscete. Era più bravo come persona che come calciatore, era costretto ad uscire di notte perché anche per prendere un caffè si facevano 10mila persone. Ha fatto foto, dato soldi, come si fa a condannare una persona cosi?", ha aggiunto Palummella. Mughini, però, non è arretrato di un millimetro: "Non ho una virgola da cambiare ad un discorso che ho spiegato cento volte - ha premesso -. Non toccava le qualità artistiche del calciatore, il mio discorso era mirato a stemperare un'aura retorica, celebrativa e bugiarda sulla tragedia di questo personaggio". Parole commentate in modo sferzante da Auriemma, commento che però ha fatto esplodere Mughini: "Gradirei di non dover sopportare più Auriemma, di non dover sentire le sue put***! Pelé? Firmerei le sue parole, come quelle di Sivori. Non devo imparare da te! Buffone, finiscila! Pagliaccio napoletanista! Ma perché non lo spegnete, che dice queste str***", ha sbroccato Mughini.

 

 

 

Dai blog