Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Senaldi sul Grande Fratello Vip: "Messa in scena di tutti i luoghi comuni, ecco perché non lo guardo"

“Non è vero assolutamente niente, hanno messo in scena tutti i più grandi luoghi comuni”. Così Pietro Senaldi commenta le prime folli 24 ore della nuova edizione del Grande Fratello Vip condotta da Alfonso Signorini. “C’è quello che difende il fascismo - ha continuato il direttore di Libero - quella che si spoglia facendo finta di non sapere di essere ripresa dalle telecamere, quella che è uscita per accudire i cani. Prossimamente ci saranno un litigio sugli immigrati, una discussione sulla religione e via discorrendo”. Poi Senaldi fa un confronto tra l’edizione Vip e i primi GF: “Agli inizi il programma voleva capire quella che era la società italiana mettendo insieme degli sconosciuti che, seppur condotti da una mano autoriale, erano più genuini. Adesso scrivono la parte e questi diligentemente la eseguono. Sarà un’operazione che potrà avere un certo successo dal punto di vista degli ascolti, ma è il simbolo del decadimento della nostra televisione”. 

Dai blog