Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Allarme bomba a Fiumicino, ma era uno scherzo

È stato denunciato per procurato allarme lo sloveno di 48 anni che ieri sera ha fatto scattare  l'allarme bomba su un volo della compagnia aerea 'Niki' pronto al decollo da Fiumicino verso Vienna. L'uomo, identificato come Adi Sveckor, è stato bloccato ieri sera dagli agenti della polizia di frontiera. "Abbiamo preferito non far ripartire l'aereo ieri sera per poter effettuare accuratamente tutti i controlli che hanno dato esito negativo - ha detto Antonio del Greco direttore Quinta Zona della polizia di frontiera - Sono stati utilizzati oltre alle apparecchiature anche i cani antiesplosivo ed è stato controllato il velivolo e anche tutti i bagagli". "Il volo della Niki è ripartito questa mattina - ha aggiunto del Greco - senza cinque passeggeri che, probabilmente per scaramanzia, non sono risaliti sull'aereo". "Possiamo dire che si sia trattato di una esercitazione reale - ha concluso - e c'è stata un perfetta intesa nelle operazioni tra forze di polizia, torre di controllo e Enav".

Dai blog