Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giulia Innocenzi: "Non uccidete le vacche della 'ndrangheta". La crociata della santorina su Facebook

“Salviamo le vacche sacre!”. La nuova crociata di Giulia Innocenzi riparte dai bovini. Con un video messaggio su Facebook la pupilla di Michele Santoro si rivolge al Prefetto di Reggio Calabria, reo di aver disposto l'abbattimento delle vacche di proprietà di affiliati all'ndrangheta. Il videomessaggio - “Il prefetto di Reggio Calabria ha deciso che le vacche sacre, cioè le vacche di proprietà di affiliati all'ndrangheta che pascolano abusivamente e rappresentano un problema per i terreni privati, per la circolazione e la viabilità, devono essere abbattute. Io sono costernata, non capisco come il prefetto non abbia potuto prendere in considerazione soluzioni alternative all'abbattimento e quindi all'uccisione di questi animali”. E quali sarebbero queste soluzioni alternative? “Per esempio affidando queste vacche alle fattorie rifugio, alle fattorie di attivisti che accolgono gli animali da allevamenti e cose del genere”. E ancora: “Spero veramente – continua la paladina dei muggiti – che una sollevazione da parte dei cittadini e dell'opinione pubblica faccia si che il Prefetto possa cambiare idea. Perche alla violenza degli ndranghetisti lo stato non può rispondere con un'altra violenza, in questo caso contro gli animali”.

Dai blog