Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini distrugge i contestatori a Catanzaro: "Zitti, moscerini rossi. Sapete dove dovete andare?"

Il copione si ripete: al comizio di Matteo Salvini arrivano gli ormai consueti contestatori sinistri. In questo caso siamo a Catanzaro: sul fondo della piazza gremita ecco arrivare i soliti fessi che urlano al leader della Lega "buffone, buffone". E come sempre la replica non si è fatta attendere, ed è stata una delle più dure che si ricordino: "Sento delle zanzare, dei moscerini rossi", ha premesso il ministro dell'Interno. Il quale a stretto giro di posta ha piazzato il carico da novanta: "Andate a trovare Oliverio, chi si somiglia si piglia", ha concluso. Salvini si riferisce al governatore della Calabria, il piddino Mario Oliverio, indagato per appalti pubblici. Contestatori zittiti ancora, in modo brutale ed assai efficace. Leggi anche: I soliti fessi insultano Salvini? Lui, in pubblico, li umilia così

Dai blog