Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calabria, l'attacco di Matteo Salvini: "Il commissario? C'è chi ha guarito Boris Johnson, loro scelgono chi dice fate l'amore e non la guerra"

Un doppio, fragoroso, disastro in Calabria per il governo. Si parla dei commissari all'emergenza coronavirus. Saverio Cotticelli, dimissionato dopo aver appreso in diretta tv di essere lui il responsabile del piano d'emergenza, e Giuseppe Zuccatelli, il successore già a un passo dalla cacciata dopo l'intemerata contro le mascherine. E contro questo disastro, nel corso di una conferenza stampa al Senato, punta il dito Matteo Salvini: "Ci sono medici calabresi che hanno curato e guarito Boris Johnson: perché non si possono scegliere professionisti simili?". E ancora: "Spero che il prossimo commissario alla sanità in Calabria sia calabrese, mi sembra evidente che il primo nominato non avesse capito cosa fare, il secondo nominato ha delle idee abbastanza bizzarre, applica il principio fate l'amore e non fate la guerra. Speriamo che il terzo nominato sia scelto con maggiore attenzione". Infine, il leader della Lega si spende in una battuta sulle elezioni in Calabria, necessarie dopo la morte di Jole Santelli: " Per quanto riguarda le elezioni, fatti salvo i problemi di salute, prima si vota meglio è, noi siamo pronti anche domani, ovviamente ora la nostra attenzione è tutta sulla situazione sanitaria", ha concluso Matteo Salvini.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog