Cerca

Toghe rosa

Caso Ruby, chi sono le tre giudichesse che lo hanno condannato

A condannare Berlusconi sono state tre donne: la Turri, la De Cristofaro e la D'Elia che già lo aveva processato per la Sme

113
Giulia Turri, Orsola De Cristofaro e Carmen D'Elia

Giulia Turri, Orsola De Cristofaro e Carmen D'Elia

A condannare Silvio Berlusconi a 7 anni di reclusione e all'interdizione a vita dai pubblici uffici nel primo grado del processo Ruby sono state tre toghe rosa. Tre giudichesse che hanno propeso per una sentenza pesantissima, ancor peggiore delle richieste di Ilda Boccassini. Una sentenza con cui si cerca la "castrazione" e l'"ergastolo politico" del Cav. Il collegio giudicante della quarta sezione penale del Tribunale di Milano che è entrato a gamba tesa contro il governo Letta e contro la vita democratica italiana era interamente composto da donne, tanto che alcuni avevano storto il naso pensando che la matrice "rosa" del collegio avrebbe potuto avere il dente avvelenato in un caso così discusso e pruriginoso. Un dente avvelenato che ha puntualmente azzannato Berlusconi.

Il giudice di Corona - A presiedere il colleggio è stata Giulia Turri, arrivata in Tribunale dall'ufficio gip qualche mese prima del 6 aprile 2011, giorno dell'apertura del dibattimento. Come gup ha giudicato due degli assassini del finanziere Gian Mario Roveraro, sequestrato e ucciso nel 2006, pronunciando due condanne, una all'ergastolo e una a 30 anni. Nel marzo del 2007 firmò l'ordinanza di arresto per il 'fotografo dei vip' Fabrizio Corona, e nel novembre del 2008 ha rinviato a giudizio l'ex consulente Fininvest e deputato del Pdl Massimo Maria Berruti. Uno degli ultimi suoi provvedimenti come gip, e che è salito alla ribalta della cronaca, risale al luglio 2010: l'arresto di cinque persone coinvolte nell'inchiesta su un presunto giro di tangenti e droga nel mondo della movida milanese, e in particolare nelle discoteche Hollywood e The Club, gli stessi locali frequentati da alcune delle ragazze ospiti delle serate ad Arcore e che sono sfilate in aula. 

Il giudice del primario - La seconda giudichessa è stata Orsola De Cristofaro, con un passato da pm e gip, che è stata giudice a latere nel processo che ha portato alla condanna a quindici anni e mezzo di carcere per Pier Paolo Brega Massone, l'ex primario di chirurgia toracica, imputato con altri medici per il caso della clinica Santa Rita e che proprio sabato scorso si è visto in pratica confermare la condanna sebbene con una lieve diminuzione per via della prescrizioni di alcuni casi di lesioni su pazienti. 

Il giudice del processo Sme - Carmen D'Elia invece è un volto noto nei procedimenti contro il Cavaliere: nel 2002, ha fatto parte parte del collegio di giudici del processo Sme che vedeva come imputato, tra gli altri, proprio Silvio Berlusconi. Dopo che la posizione del premier venne stralciata - per lui ci fu un procedimento autonomo - insieme a Guido Brambilla e a Luisa Ponti, il 22 novembre 2003 pronunciò la sentenza di condanna in primo grado a 5 anni per Cesare Previti e per gli altri imputati, tra cui Renato Squillante e Attilio Pacifico. Inoltre è stata giudice nel processo sulla truffa dei derivati al Comune di Milano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    20 Agosto 2013 - 10:10

    Senbrano le sorelle della Boccassini, i fratelli sono i giudici di napoli, Dio salvi questo paese

    Report

    Rispondi

  • walter112

    16 Agosto 2013 - 10:10

    Io penso che anche Obama, Putin, o Cameron se avessero dato della: "CULONA INCHIAVABILE" alla Merkel avrebbero avuto dei seri problemi nei loro paesi...perchè per Berlusconi dovrebbe essere diverso? Berlusconi si è castrato da solo, non puoi ingiuriare in modo osceno la cancelliera e poi pretendere di governare l'Italia. E' questo il motivo dei guai che a raffica stanno piovendo addosso al cavaliere, vogliono eliminarlo politicamente per motivi superiori di interesse nazionale ed internazionale, ci sono dei motivi Penali per farlo e lo fanno. Berlusconi ha già un sacco di nemici in Italia, era proprio il caso di farsi nemica la Germania e l'Europa? ...è finita.

    Report

    Rispondi

  • petrosino63

    16 Agosto 2013 - 08:08

    Anche voi pagherete come tutti, quando in Italia arriverà la vera civiltà democratica.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media