Cerca

Terremoto politico

Lombardo si dimette, la Sicilia torna al voto

Il governatore: "Da me gesto di responsabilità"

Lascerà l'incarico il 28 luglio. La Regione andrà alle elezioni il 28 e 29 ottobre. Da mesi la situazione del Consiglio regionale era in bilico dopo molti rimpasti della giunta. Lombardo è anche indagato per concorso esterno in associazione mafiosa
Lombardo si dimette, la Sicilia torna al voto

A sorpresa è arrivato l'annuncio ufficiale: Raffaele Lombardo, governatore della regione Sicilia, ha dichiarato che si dimetterà il prossimo 28 luglio per andare alle elezioni tre mesi dopo, il 28 ottobre.

Dimissioni attese - Erano mesi che tutti gli schieramenti politici chiedevano a Lombardo di fare un passo indietro e ora, dopo l'annuncio, in molti lamentano il ritardo nella decisione. Per Pdl, Idv e gran parte del Pd il presidente della Regione avrebbe dovuto dimettersi già oggi, ma il governatore ha spiegato la sua scelta con la necessità di far votare i cittadini in un fine settimana elettorale che non cadesse a metà estate. Devono correre tre mesi tra l'annuncio delle dimissioni e il voto. "Se mi fossi dimesso oggi - ha detto Lombardo - la Sicilia sarebbe andata al voto il 18 agosto e credo che la data fosse improponibile". 

Problemi giudiziari - Lombardo è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa e sui suoi problemi giudiziari ha detto che "il termine giusto per definire la mia vicenda giudiziaria è 'travisamento', ossia una rappresentazione contraria alla realtà: chi mi ha infangato dovrà vergognarsi". E ha ribadito che "nessun governo nella storia della Sicilia, anche per dimensione delle risorse, ha mai svolto un'azione antimafia poderosa e senza esitazioni come il mio". Il governatore ha anche assicurato che non si ricandiderà alle prossime elezioni: "Lo confermo due volte con firma autenticata".

Impegni istituzionali - Il 23 maggio, in occasione dell'anniversario della strage di Capaci, è prevista la visita del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Lombardo ha detto che non parteciperà "per evitare imbarazzi", data la sua inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    19 Maggio 2012 - 13:01

    per favore , votate i movimenti indipendentisti, come 60 anni fa , chiedete di diventare la 51-esima stella degli USA.

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    19 Maggio 2012 - 12:12

    L'ennesimo tipico personaggio della peggiore DC..che ci ha portato nel baratro..dell'inefficienza, dell'abnorme spesa improduttiva, Melassoso, irresponsabile, clientelare, privo di vero senso dello stato,..ma soltanto legato alle logiche di putrefatta gestione del potere/sottopotere. Specialista in tatticismi del vuoto a perdere, delle infornate nel pubblico impiego, nel disfacimento putrido clientelare...Speriamo..che dopo 60 anni anche quella parte voracemente succhiatrice del sud..trovi una leadership dignitosa, responsabile, costruttiva..che sappia dire molti nò..ai notabili, ai mafiosi, ai politicanti, ai fannulloni, ai cialtroni vari,..tornando a guardarsi in faccia con un minimo di onestà intellettuale..o a riflettersi serenamente nei vari loro antichi personaggi di valore (Sturzo, Sciascia, La Malfa, Scelba ecc..)

    Report

    Rispondi

  • doveteandarvene

    19 Maggio 2012 - 10:10

    Lasciate che questi imbecilli cuocino nel loro stesso brodo...non andate a votare meritate di meglio...molto meglio..di quattro scaccia cani...se ne va se ne va, ma sempre li rimangono...

    Report

    Rispondi

blog