Cerca

Riforma della protezione civile

Casa distrutta da calamità
Lo Stato non paga più

Se terremoto, alluvione o qualsiasi calamità distrugge l'abitazione, il proprietario dovrà pagare i danni

Lo Stato non pagherà più i danni per terremoti, alluvioni, tsumani e qualsiasi altra calamità naturale. A ricostruire l'edificio crollato o solo danneggiato sarà il proprietario della casa stessa. Che pagherà a sue spese. Pagherà l'assicurazione nel caso in cui il proprietario, previdente, abbia stipulato una polizza assicurativa. La novità si trova nella legge n.59 sulla riforma della Protezione civile pubblicato sulla Gazzetta ufficiale giovedì 17 marzo. Insomma, lo stato non può più permettersi di sostenere le spese per le calamità naturali per mancanza di fondi. La normativa, tuttavia, non ha effetto immediato: il decreto legge prevede un "regime transitorio anche a fini sperimentali". Entro novanta giorni dovrà essere emanato un regolamento. Insomma, in futuro potranno essere al sicuro solo i cittadini che hanno stipulato una polizza assicurativa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dbell56

    18 Maggio 2012 - 16:04

    Questo governo e questo parlamento, come si può constatare attraverso le norme da essi proposte ed approvate, sono GRANDI amici di banche ed assicurazioni. Tutto secondo provenienza di alcuni che ora comandano qui in Italia come Monti e Passera a livello nazionale e Draghi a liverro UE, per esempio!!

    Report

    Rispondi

  • doveteandarvene

    18 Maggio 2012 - 15:03

    Vuole essere pagato le tasse, ma quando li deve dare non li da. Scusate due sono le cose o non le paghiamo davvero piu' o lasciamo in massa sto paese in mano a gli extracomunitari, loro si che farebbero aprire gli oochi e non solo a sti quattro imbecilli che ci governano...una nazione che non esiste, si fanno solo belli con le parole...incredibile da quando ero bambino.. non e' cambiato nulla...

    Report

    Rispondi

  • doveteandarvene

    18 Maggio 2012 - 15:03

    Vuole essere pagato le tasse, ma quando li deve dare non li da. Scusate due sono le cose o non le paghiamo davvero piu' o lasciamo in massa sto paese in mano a gli extracomunitari, loro si che farebbero aprire gli oochi e non solo a sti quattro imbecilli che ci governano...una nazione che non esiste, si fanno solo belli con le parole...incredibile da quando ero bambino.. non e' cambiato nulla...

    Report

    Rispondi

  • encol1

    18 Maggio 2012 - 15:03

    Benissimo se lo stato non fa più lo stato tutti i cittadini sono legittimati a non versare un centesimo in tasse. Mi sembra logico per che cosa paghiamo le tasse per ricevere dei servizi o per i DISSERVIZI ??

    Report

    Rispondi

blog